Specchio volante per far luce nel polo nord

E’ difficile per un italiano immaginare cosa significa stare settimane o mesi senza luce del sole.E’ ciò che capita sopra il circolo polare artico a causa dell’inclinazione dell’asse di rotazione terrestre.Per ovviare all’inconveniente c’è chi ha pensato di costruire grandi specchi volanti.L’idea dei soli artificiali è venuta a un giovane macedone NiKola Uzunovski.Per la struttura riflettente si pensava a un disco rotante,un pallone leggero gonfiato a gas o anche un pallone ad aria calda sostenibile che utilizza la luce del sole per riscaldare l’aria che lo terrà sospeso.Questo progetto chiamato “My SunShine” ha già vinto il premio giovane emergente europeo.Qualche precedente esiste già anche se a latitudini minori.Ad esempio a Viganella un paese delle alpi piemontesi hanno uno specchio di 10m perchè per ben 4 mesi all’anno viveveano al buio.
L’aspetto più importante di questi progetti sarà l’impatto sulle popolazioni.Potranno vedere il sole in un periodo in cui non era mai stato possibile vederlo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: